I nemici della scienza

biganmi

Puglia, la ricreazione è finita. Lo ha detto la Ue al ministro delle Politiche agricole: entro trenta giorni si dia esecuzione all’ordinanza comunitaria, che ordina l’abbattimento di un numero limitato di ulivi, pena multe sempre più gravi. Science e Nature, le due riviste scientifiche più importanti del mondo, non hanno dubbi nell’imputare la colpevole inerzia italiana alla mancanza di fiducia del pubblico nella scienza, riflessa, ancor più colpevolmente, in inchieste giudiziarie per bloccare ogni azione degli scienziati competenti, anche contro il parere, stavolta chiaro e tempestivo, della Accademia dei Lincei.

Continua a leggere l’editoriale di Giovanni Bignami su Repubblica

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.