la questione dell’inceneritore di sesto fiorentino

Sesto Fiorentino (Firenze), 20 giugno 2016 – “Sono molto dispiaciuto ma il risultato conferma quello che ho più volte detto cioè che in questa campagna elettorale il tema dell’inceneritore è stato vissuto come una sorta di referendum, tra il sì e no all’impianto. Io ho detto e continuo a dire che su questi temi occorre agire con correttezza verso la popolazione e ora dico che vedremo se Falchi riuscirà a realizzare quanto ha promesso in campagna elettorale o se tutto si dimostrerà un inganno”.

Continua a leggere su La Nazione

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.