Monthly Archives: agosto 2016

Come Sarajevo, Aleppo muore e noi guardiamo altrove

sarajevo

Negli anni’90 fu l’assedio di Sarajevo, oggi è la volta di Aleppo, una città che fu meravigliosa e che oggi è distrutta da un assedio e da battaglie che non conoscono fine. Ma noi, opinione pubblica, sembriamo non rendercene conto. Troppi problemi a cui pensare? L’individualismo crescente? Quali le ragioni della nostra indifferenza? L’opinione del filosofo Adriano Fabris

Bombe italiane che uccidono

bombe-mk841

L’attacco all’ospedale yemenita di Msf è avvenuto con bombe fabbricate in Italia (in Sardegna), e lo stesso accade in molti altri teatri di guerra, nonostante la legge e l’iniziativa di molti parlamentari. La denuncia, breve e molto chiara, di Giorgio Beretta della rete italiana disarmo. Ascoltala qui

Medici senza frontiere denuncia: gli ospedali obiettivi dichiarati delle bombe

MSf

L’aviazione saudita ha bombardato un ospedale dacampo sostenuto da Msf ad Abs, nel nord dello Yemen. “Non è un incidente o un effetto collaterale – dice Federica Nogarotto di Msf – Qui come in Siria e altrove, gli ospedali sono ormai obiettivi dichiarati di tutti i belligeranti. Una vergogna”.

Ascolta qui la denuncia e la descrizione del lavoro di Msf in Yemen e Siria.

Dalla Siria allo Yemen, la guerra, la distruzione, l’indifferenza. Ascolta la puntata

alep1

Un ospedale (di Msf) colpito in Yemen dall’aviazione saudita, molti altri ad Aleppo, teatro della più grande tragedia umanitaria dei nostri giorni. Guerre infinite, combattute spesso con bombe made in Italy, di fronte ai nostri occhi assuefatti o indifferenti.

Gli ospiti di Tutta la città ne parla del 16 agosto 2016

Federica Nogarotto, dirige il supporto alle operazioni di Medici Senza Frontiere

NamanTarcha, giornalista siriano originario di Aleppo (dove risiede ancora parte della sua famiglia), vive in Italia

Germano Dottori, dirige l’istituto di studi strategici della Luiss

Giorgio Beretta, portavoce della Rete Disarmo

Adriano Fabris, insegna Filosofia ed etica della comunicazione all’Università di Pisa

Ascolta qui la puntata