Monthly Archives: settembre 2016

Dov’è finito il pacifismo?

pace

Dai milioni che nel 2003 sfilarono contro la guerra in Iraq all’indifferenza diffusa con cui oggi accogliamo notizie e immagini della guerra in Siria, in particolare della distruzione di Aleppo. Siamo assuefatti all’orrore? O ne soffriamo ma crediamo più nel valore delle manifestazioni? I pacifisti di un tempo sono troppo vecchi e i giovani pensano solo ai loro problemi molto concreti? Qui l’ analisi della nostra indifferenza firmata dal filosofo francese Bernard-Henri Levy.

Corrado Formigli: la mia sfida di portare la guerra in prima serata

formigli-kobane

Parlare di Siria e Iraq, mostrare  in tv reportage da Kobane o da Aleppo, spiegare uno scenario complesso in cui dietro l’Isis c’è Al Qaeda e le potenze giocano sporco: provare a farlo in tv, in prima serata, è una scelta rischiosa (in termini di audience) che va fatta. Ma qual è il ruolo dei media per spiegare la nostra indifferenza, o assuefazione, agli orrori della guerra?
Ascolta Corrado Formigli, il conduttore di Piazza pulita su La7

Oggi la guerra è anche tra noi, ma non la vogliamo vedere

lotti

La guerra non è solo in Medio Oriente o in Africa. Anche noi qui siamo in guerra, circondati da produttori di armi e dall’indifferenza delle istituzioni che non fanno nulla. Ma allora perché, proprio ora che i profughi cercano riparo qui da noi, siamo sempre più distanti e indifferenti alle guerre da cui fuggono? Perché oggi siamo più centrati su noi stessi che in passato?

Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della pace