Terremoto, i complotti e le bufale nel Paese che rifiuta la ragione

“Guarda io sono ignorante di queste cose. Ma l’hai sentita questa storia che hanno abbassato (sic.) il terremoto per non pagare i danni?”.

Nel bar di un quartiere della zona sud di Roma sono passate poche ore dalla scossa che ha devastato Norcia, Castelluccio, Preci e molti altri paesi tra Marche e Umbria e svegliato l’intera Capitale nella paura.

Il ragazzo alla cassa parla con i clienti della domenica con quella familiarità e confidenza che gli eventi come questo alimentano tra le persone. “Hanno abbassato il terremoto sì. Prima era sopra i 7 e ora è 6 e mezzo, così l’assicurazione non deve pagare“.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.