Sfoglia il libro: Foto di classe di Mario Desiati

9788842088844

«Ci eravamo rivisti dopo oltre dieci anni. Girava una foto di classe che alla fine della serata mi ritrovai in mano. Scorrevo i visi. Di quei venti ragazzi, erano rimasti sotto l’Ofanto soltanto in quattro. Decisi che avrei dovuto ricercarli tutti.»

«Qualcuno ha detto che la cosa che più gli manca nella nuova vita da fuorisede è un albero d’arancia del giardino… Non che manchino i giardini nelle grandi città italiane, ma a chi mi faceva notare come in piena Roma ci siano aranceti carichi di gemme rosse, portai una busta di arance raccolte a due passi da via Veneto. Non contenevano né polpa, né sugo. Puzzavano di città come le notti umide d’estate lungo il Tevere o il Naviglio Grande quando l’aria stagna. In quelle arance vuote ci sono le ragioni più intime di questo libro.»

Leggi un brano di Foto di classe di Mario Desiati (Laterza)

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.