Monthly Archives: febbraio 2017

Gli allevatori abruzzesi:”10mila animali morti”

neveterremotoanimali

Sono 10mila gli animali morti, solo in Abruzzo; gli allevatori, una delle categorie più colpite. Cosa si può fare per aiutare le vittime del terremoto, anche dal punto di vista produttivo? Una domanda che cade proprio oggi: finisce la campagna di raccolta fondi e ancora molti si chiedono Ma che fine fanno i nostri soldi?
Torniamo a parlare di terremoto, torniamo nelle zone colpite dal sisma. E’ l’ultimo drammatico bilancio emerso dalla mobilitazione degli agricoltori e degli allevatori colpiti dal terremoto e dal maltempo in Abruzzo che si sono dati appuntamento stamane in via Madonna delle Grazie in localita’ Basciano nell’ azienda agricola San Vincenzo.

Gli ospiti di oggi

David Falcinelli, Abruzzo Ufficio Economico;

Albano Liberti , allevatore, 43anni, di Pieve Bovigliana ha subito la perdita di diversi animali, vive in un container, le sue stalle sono crollate e non sono state ricostruite;
Alessandro Del Priore, sindaco di Matelica;
Marina Palazzetti, direttrice Park hotel di Perugia al momento ospitano una trentina di terremotati;
Andrea Mascarino, Federazione Nazionale Brigate di Solidarietà Attiva, al momento è volontario al campo base di Norcia Cascia,

Dino Pepe, assessore all’agricoltura della Regione Abruzzo

Francesca Maffini ufficio stampa Protezione Civile

Leggi qui per approfondire.

L’atterraggio

alias_2

Ogni puntata dell’audio documentario Alias – Cronache dal Pianeta Asperger, realizzato da Giovanni Morandini e Jonathan Zenti, è anticipata da un diario di bordo: appunti, scritti e sonori, in cui Giovanni racconta la sua spedizione sulla Terra. 

“…primo giorno di stage: in questa situazione sarà bene seguire le regole di sopravvivenza in un ambiente ignoto e potenzialmente ostile.

  • Regola numero 2: capire la planimetria. Facile a dirsi! In questo caso pare progettata da un qualche bisbisbisbis (moltissimi bis) nipote di Dedalo: due edifici diversi ai due diversi lati della strada, la prima impresa è dunque capire qual è la porta giusta. I due edifici sono due diverse sezioni della radio e sono intercomunicanti attraverso un passaggio sotterraneo. Figo! Come in un film horror! Ci manca solo la libreria girevole da cui bisogna togliere un libro (o una candela!), ma forse è meglio così non mi ricorderei mai qual è il libro giusto.
  • Regola numero 3: ricordarsi i nomi di tutti gli “indigeni” e associarli alle caratteristiche fisiche. Per non correre rischi me li scrivo su un biglietto: Sara bionda, Florinda mora, Cristina occhiali, Piero capelli ricci e accento napoletano, etc.
  • Regola numero 4: instaurare buoni rapporti con il capo tribù, Cristiana

Lei: Non preoccuparti io sono buona.

Io (pensando): Non fidarti,dicono sempre così

Lei: Do quasi a tutti buone valutazioni

Io (pensando): Quasi… e io non sono tutti

Lei: Per i primi giorni devi solo guardare cosa facciamo senza fare nulla.

Io (pensando): E intanto voi guardate cosa faccio io pronti a fregarmi

  • Regola numero 5: Non fidarti di nessuno!

In ogni caso, non devo mai dimenticare di essere un alieno: sto imparando a destreggiarmi come un perfetto terrestre, ma a volte ancora mi capita di inciampare...”

 

Hai cliccato sulle parole in blu?

La Regola Numero 1

Conosci la sindrome di Asperger? Giovanni la spiega qui.

Per saperne di più sull’audio documentario, vai sul sito di Tre Soldi.

Chi gestisce la raccolta dei soldi donati al 45500?

donazioni 4550

Ma come vengono gestiti i soldi donati attraverso il 45500? La Protezione civile lo spiega: “Una volta chiusa la raccolta fondi verrà istituito un Comitato dei Garanti: sarà composto da persone “di riconosciuta e indiscussa moralità e indipendenza”, nominate dal capo Dipartimento d’accordo con i governatori delle zone coinvolte. Il compito del Comitato sarà quello “di valutare le proposte delle Regioni per l’utilizzo dei fondi” e di garantire la trasparenza nella gestione dei soldi.

Leggi l’articolo di skytg24

Crisi enogastronomica influisce anche sul turismo.

 

turismo crisi

L’allerta è alta anche per quanto riguarda il turismo. Secondo un’analisi di Coldiretti su dati Istat, nel versante marchigiano delle aree colpite sono attivi circa 180 agriturismi, due terzi nella sola provincia di Macerata. “Alcuni sono chiusi perché inagibili, ma il problema riguarda tutti perché sono arrivate migliaia di disdette – spiega Bottos – e ovviamente non ci saranno nuove prenotazioni fin quando la situazione non tornerà alla normalità”. Un pesante danno indiretto per il fulcro dell’attività ricettiva della zona.

Leggi l’articolo completo qui

Lettera aperta dell’assessore Pepe: l’emergenza in Abruzzo, la voce degli allevatori.

pecore_neve

 

“Se qualcuno volesse descrivere quello che è successo in Abruzzo con l’emergenza neve, sisma e luce, dovrebbe ascoltare un allevatore o un agricoltore di questa terra – scrive l’assessore Pepe -. In questa storia tragica e reale di cui stiamo raccogliendo i pezzi, per cercare di metterli insieme sulla base di un criterio razionale, la parola “emergenza” è legata indissolubilmente alla parola “agricoltura”.

Leggi la l’articolo completo qui

Gli sfollati ancora negli alberghi a Perugia.

sfollati

 

Il 10 febbraio è ormai alle spalle, ma ancora nessuno degli sfollati ospitati negli alberghi ha fatto rientro a casa.Se il termine ultimo per lasciare gli alberghi era il 10, in realtà a Perugia sono rimasti tutti ai propri posti.Gli ospiti Chi ha lasciato l’albergo, dunque, è perché ha trovato un’altra sistemazione, indipendentemente da quelli che erano i piani dei tecnici

Leggi l’articolo qui.

Due Comuni dell’Abruzzo esclusi dal Cratere.

isola-del-gran-sasso-e-colledara-danni-post-sisma-

#vogliamoisolaecolledaranelcratere è l’hashtag che domina sulle pagine dei principali esponenti politici abruzzesi, : a lanciare l’appello sono i cittadini dei due comuni di Isola del Gran Sasso e Colledara, non inseriti nel cratere nonostante il numero di sfollati e quello degli edifici danneggati post sisma sia di gran lunga maggiore a quello di altri comuni del teramano inclusi nell’elenco.

Leggi l’articolo completo qui.

1 2