Sant’Egidio. Profughi siriani, corridoi umanitari a quota 800

corridoi11

Tra oggi e domani sbarcano a Fiumicino 125 profughi siriani grazie al progetto pilota organizzato con Tavola Valdese e Federazione chiese evangeliche. Le storie di accoglienza in parrocchie e famiglie.

Ottocento. Dal terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino escono in 68. Sono profughi siriani, in prima fila ci sono i bambini che reggono lo striscione “Benvenuti”. E gridano in coro: “Viva l’Italia”. Sono i casi più fragili, individuati nei campi profughi libanesi grazie al progetto pilota dei corridoi umanitari, lanciato dalla Comunità di Sant’Egidio, dalla Tavola valdese e dalla federazione delle comunità evangeliche d’Italia. Altri 57 arriveranno domattina. In tutto ne sono arrivati, da febbraio 2016, quasi 800 dei mille previsti in due anni.

Leggi l’intero articolo di Luca Liverani su Avvenire

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.