Scala dei Turchi, il belvedere ampliato al posto dell’ecomostro

Belvedere Scala dei Turchi, Agrigento, Cronaca

A due e tre chilometri di distanza, da un versante e dall’altro, su aree demaniali ma anche private, ci sono platee in cemento, scale e discese a mare, nonché gazebo in legno che occupano abusivamente e deturpano la costa Agrigentina: da Porto Empedocle a Siculiana Marina. Lo ha scoperto, nei giorni scorsi, dopo anni di indagine, denunciando 10 persone, mentre altrettante sono ancora in corso di identificazione, la Guardia di finanza.

Sulla panoramica Realmonte-Porto Empedocle, affacciandosi sulla Scala dei Turchi, però, c’è l’emblema del riscatto e della tutela del territorio: un belvedere nato dopo aver raso al suolo il simbolo dello scempio paesaggistico e dell’abusivismo: un ecomostro. Belvedere che ieri, dalla grandezza praticamente raddoppiata rispetto al giugno del 2016 quando venne inaugurato, ha avuto un nuovo taglio del nastro.

Leggi sul Giornale di Sicilia

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.