Disastro idrogeologico: si può fare prevenzione? Ascolta la puntata

architecture-2608323_640

La tragica alluvione di Livorno continua a suscitare commenti, anche tra i nostri ascoltatori. In particolare Andrea, molto competente in materia di fiumi e di acque, ha telefonato a Prima Pagina invitandoci a fare una differenza che sembra sottile ma che è gigantesca: le nostre vite, le nostre case, le nostre città non possono essere assolutamente al sicuro. Il rischio non si può escludere dalle nostre vite, si può però limitare, attraverso piccoli comportamenti quotidiani. Come racconta l’esperienza dell’anziana contadina Silvana che ha raccontato di come sapevano gestire gli argini dei fiumi, i confini naturali. È la natura ad essere matrigna o noi a dover limitare i nostri comportamenti? Come possiamo affrontare i dissesti idrogeologici?

Gli ospiti del 12 settembre 2017

Santo Grammatico, presidente Legambiente Liguria

Antonio Massarutto, docente di Politica economica ed Economia pubblica nell’Università di Udine, direttore di ricerca dello Iefe (Istituto di economia e politica dell’energia e dell’ambiente), autore del libro L’acqua (Il Mulino)

Giancarlo Gusmaroli, direttore tecnico del centro italiano per la riqualificazione fluviale

Mirilia Bonnes, ordinario di Psicologia Ambientale alla Sapienza 

Francesco Bruni, sceneggiatore e regista. Col suo lavoro di sceneggiatore è diventato uno dei “cantori” della città  collaborando tra gli altri a molte sceneggiature dei film di Paolo Virzì come Ovosodo (che prende appunto il nome da un rione di Livorno) e La prima cosa bella. Ha esordito alla regia nel 2011 con Scialla!, il suo ultimo film è Tutto quello che vuoi.

Ascolta la puntata 

La piazza della città di radio3

Comments

comments

3 commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.