Scandalo università

come-seguire-al-meglio-le-lezioni-universitarie_b2802dcfa5b37f1fb19a3ceadc74462e

Ieri abbiamo parlato a lungo di fake news e di informazione dal Prix Italia. E stamattina un’ascoltatrice, Marta da Cosenza, parla dello scandalo universitario dicendo: non è proprio una fake news, ma è una notizia che è stata data male, ed è quasi peggio. Come funziona il reclutamento universitario? Quali dinamiche ci sono nei gangli della cooptazione? Cosa succede nel mare magnum di assistenti, cultori della materia, assegnisti?

Gli ospiti del 29 settembre 2017

Stefano Brogioni, cronista di QN – Quotidiano Nazionale. Per La Nazione ha seguito lo scandalo sulla corruzione nelle università e l’operazione della Guardia di Finanza “Chiamata alle Armi”, partita da Firenze e poi estesa in tutta Italia

Alberto Baccini, professore di Economia Politica all’Università di Siena (esperto di numeri) e uno dei fondatori del sito Roars.it (Return on Academic Research). Sul Mattino ha pubblicato un articolo dal titolo “Il sapere ridotto a numeri”, ripubblicato su Roars con il titolo “Concorsi truccati. Le cure miracolose sono state inutili”

Carlo Rovelli, fisico

Fiorenzo Galli, direttore generale del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano, insegna Museologia alla Statale, oggi pomeriggio alle 17 nell’ambito del Prix Italia ospiterà nel museo un workshop coordinato dal giornalista Rai Andrea Bettini su La scienza può combattere le fake news?

Jonathan Zenti, autore radiofonico, insieme a Giovanni Morandini ha realizzato “Alias. Cronache dal Pianeta Asperger”, audio documentario prodotto da Radio3 e finalista alla 69° edizione del Prix Italia. Una settimana fa il suo ultimo lavoro, Meat, è stato segnalato e recensito dal Guardian

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.